Sulla Cattedra della Misericordia

 

22 Febbraio. Cattedra di San Pietro

 

«Dove c’è Pietro, lì c’è la Chiesa; dove c’è la Chiesa, lì non c’è affatto morte ma vita eterna» (S. Ambrogio). Gesù era morto, Pietro e gli apostoli lo avevano visto, ma quella sera del primo giorno ora era lì vivo, tornato dalla tomba, e lo stavano vedendo, mentre mangiavano con Lui. In quel cenacolo era esplosa la vita sperata da ogni uomo, di ogni tempo, luogo, e cultura. La morte non faceva più paura, il suo pungiglione, il peccato non c’era più, era rimasto inchiodato sul Legno. In mezzo a quel manipolo terrorizzato, che era scappato, che aveva tradito, era apparso il perdono nelle piaghe gloriose el Signore. E tra tutti Pietro, la pietra che s’era sfaldata, il primo ad essere perdonato. Il primato del perdono lo rendeva finalmente la roccia su cui il Signore aveva fondato la sua Chiesa. La beatitudine di Pietro e di tutti noi, è tutta in questa esperienza: per confermare nella fede la Chiesa attraverso i secoli, Pietro, il primo Papa, ha conosciuto un perdono che né carne e né sangue possono rivelare, quello che viene dal sepolcro, che ha attraversato l’inferno, e per questo gratuito e immeritato. Perdonato, sanato e salvato, da quella sera Pietro ha gli occhi purificati, aperti con fede in quelli di ogni Papa della storia.

Solo uno sguardo purificato nel vedere e sperimentare il perdono può vedere la Vita laddove c’era morte. Questa è la fede della Chiesa che Pietro è chiamato a confermare, perché essa offra al mondo i segni autentici e credibili della vita che risplende nel perdono più forte della morte. Per questo la Cattedra di Pietro è la cattedra della misericordia; nella Chiesa, infatti, si apprende l’amore. Pietro, come ogni Papa, schiude le porte del Cielo offrendo gratuitamente ad ogni uomo l’amore di Dio, gettando le reti del perdono sui mari di morte che avvolgono il mondo. Nel mondo Pietro dischiude le porte della sua casa, la Chiesa dov’è vivo Cristo, le viscere di misericordia di Dio. Dialogo, tolleranza, rispetto, tutto va bene per le umane, povere forze spese ad arginare il male. La casa di Pietro invece spalanca il Cielo, l’amore eterno, che il mondo non conosce, unico scoglio ad infrangere ogni male.

Annunci

One thought on “Sulla Cattedra della Misericordia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...