Il Vaticano propone a Fellay la prelatura personale. Di Andrea Tornielli

 

Il comunicato della Santa Sede dopo il colloquio di ieri col superiore lefebvriano. Lombardi: “Ora la decisione spetta a loro”

Andrea Tornielli
Città del vaticano

 

Le bocche sono cucite, tutti insistono nel dire che si è trattato soltanto di una tappa. Ma dal comunicato che la Sala Stampa vaticana ha appena diffuso in merito al lungo incontro avvenuto ieri pomeriggio tra le autorità della Santa Sede e il vescovo Bernard Fellay, superiore della Fraternità San Pio X, si evince che la possibilità dell’accordo è sempre più vicina, anche se la storia dei rapporti tra Roma e Lefebvre insegna ad essere prudenti fino all’ultimo.
La nota riferisce che «nel pomeriggio di mercoledì 13 giugno 2012 si sono incontrati il cardinale William Levada, Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede e presidente della Pontificia commissione Ecclesia Dei, e monsignor Bernard Fellay, Superiore generale della Fraternità Sacerdotale San Pio X, insieme ad un suo assistente». Erano presenti anche il segretario dell’ex Sant’Uffizio, Luis Ladaria, e il segretario dell’Ecclesia Dei, Guido Pozzo.
«L’oggetto dell’incontro – continua il comunicato – era quello di presentare la valutazione della Santa Sede circa il testo consegnato dalla Fraternità nel mese di aprile, in risposta al preambolo dottrinale». Nella «discussione successiva si è avuta anche la possibilità di offrire le opportune spiegazioni e precisazioni». Fellay «da parte sua ha illustrato la situazione attuale della Fraternità» e ha «di far conoscere la sua risposta in tempi ragionevoli».

Nel paragrafo successivo, il comunicato afferma: «Durante il medesimo incontro si è anche consegnata una bozza di documento con il quale viene proposta una Prelatura personale come strumento più adatto ad un eventuale riconoscimento canonico della Fraternità». Se a Fellay è stata consegnata una bozza sulla soluzione canonica, significa che il cammino è ormai arrivato molto vicino alla meta.

 

La Santa Sede ribadisce quindi che «la situazione degli altri tre vescovi della Fraternità Sacerdotale San Pio X sarà trattata separatamente e singolarmente». Infine, «si è auspicato che anche attraverso questo momento ulteriore di riflessione si possa giungere alla piena comunione della Fraternità con la Sede Apostolica». La risposta del vescovo Fellay è attesa nei prossimi giorni

 

Nel briefing con i giornalisti, padre Federico Lombardi ha spiegato che «la dimensione dottrina è fondamentale in rapporto al Concilio Vaticano II, al magistero della Chiesa e alla figura del Papa». Se problema viene risolto dal punto di vista dottrinale, «segue il rientro nella comunione e quindi bisogna avere pronta una formula con cui questo si realizzi senza che bisogna ricominciarle a studiare da zero per mesi». Ecco il perché della bozza sulla prelatura personale.

 

«Le due cose – ha aggiunto il portavoce vaticano – sono distinte ma presentate in modo concomitante perché se è risolto problema fondamentale che è quello dottrinale sia pronta anche soluzione». Il vescovo Fellay, ha detto ancora Lombardi, «ora deve riferire ai suoi. Probabilmente nessuno sa cosa decideranno». Il direttore della Sala Stampa ha anche spiegato che il testo consegnato ieri al superiore lefebvriano «non è la risposta pura e semplice arrivata da Fellay in aprile, ma è il frutto di riflessioni ulteriori su di essa. Adesso la risposta dipende da loro. Non è esattamente quello che loro avevano già scritto, o non ci sarebbe stato bisogno di presentare un’ulteriore riflessione di approfondimento. È chiaro che la palla adesso è nel campo della Fraternità».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...