Sbronzatevi pure tanto c’è la pillola

di Umberto Folena

Avvenire
Eppure dovrebbe essere semplice: sbronzarsi è sbagliato, sempre e comunque, perché fai del male a te stesso e rischi seriamente di farne agli altri. Occorre semmai imparare a bere in modo responsabile, poco e bene, restando lucidi; oppure non bere affatto. Invece pare che molte energie vengano impiegate non a dissuadere ed educare, ma a minimizzare gli effetti di sbronze ritenute inevitabili. Così ai ragazzini non si dice semplicemente «non sbronzatevi», ma «fatevi accompagnare da un amico astemio, oppure capace di restare sobrio»; o ancora si organizzano i bus che girano per le discoteche a raccogliere ragazzini sbronzi, ma che almeno non guidano. Adesso le agenzie di stampa informano, in modo assai approssimativo, di uno «studio pilota» della Yale University sullo iomazenil, sostanza che pare attenui gli effetti della sbronza, agendo sul sistema nervoso. Il sogno di alcolisti e produttori di alcolici: la «pillola della sobrietà». Una pillola per tutto: la soluzione dei tuoi problemi è fuori di te. Diseducativo, pericoloso, triste. Ma terribilmente redditizio.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...